Odontoiatria pediatrica: perché è importante prendersi cura dei denti da latte?

By: | Tags: | Comments: 0 | settembre 28th, 2017

Molti genitori non sanno quando cominciare a portare il proprio bambino dal dentista. Si pensa infatti che, dal momento che i “denti da latte” sono destinati a cadere, non abbiano bisogno delle stesse cure dei denti permanenti e che sia pertanto una perdita di tempo e un inutile spreco di denaro!

 

È invece fondamentale prendersi cura anche dei denti decidui e iniziare a portare il bambino dal dentista a partire dai 4/5 anni e questo per diverse motivazioni:

Digestione: una sana dentatura permette al bambino di triturare i cibi solidi e masticare agevolmente, dando inizio alla prima fase della digestione che avviene appunto in bocca.

Sviluppo e crescita della mandibola e delle arcate dentali: una dentatura da latte sana e funzionante favorisce la crescita armonica delle ossa mascellari. La perdita precoce di denti da latte, al contrario, può essere causa di malocclusioni (cattiva chiusura della bocca) e abitudini sbagliate di chiusura o masticazione, che possono causare problematiche di sviluppo e di crescita delle ossa mascellari delle arcate dentali.

Sviluppo del linguaggio e della fonazione: i denti da latte, proprio come quelli definitivi, consentono la corretta pronuncia delle labiodentali e delle linguo-dentali, ovvero le consonanti che si pronunciano quando la punta della lingua tocca i denti. Il danneggiamento – o l’assenza – di uno o più denti può causare un’alterazione nella pronuncia delle parole, creando peraltro disagi nel processo di socializzazione del bambino.

Sviluppo dei denti permanenti: I denti da latte sono fondamentali per mantenere un adeguato spazio nell’arcata dentaria. Essi sono infatti propedeutici a quelli permanenti e agiscono da veri e propri “segnaposto” nell’arcata dentaria. Infatti, se un dente da latte cade prematuramente (a causa di carie o traumi), i denti vicini tendono a spostarsi all’interno dello spazio rimasto vuoto, impedendo la naturale uscita del dente nascente (permanente) o deviandone il percorso creando così problematiche di disallineamento della dentatura.

Limitare il diffondersi della carie: nei denti decidui la carie avanza più rapidamente per la minore quantità di smalto e per la zona che contiene il nervo (camera pulpare) che nei denti decidui è più ampia. Inoltre le carie creano un ambiente ricco di batteri che potrebbero intaccare anche i denti permanenti sani vicini.

Acquisire sane abitudini di salute orale: nessun bambino potrà imparare a prendersi correttamente cura della sua bocca se prima i genitori non capiranno l’importanza di una corretta igiene orale fin dai primi anni di vita! Avere cura dei denti da latte consente di fare trattamenti poco invasivi e non dolorosi, ben tollerati dai piccoli pazienti. Inoltre in questo modo si crea in loro l’abitudine ad avere cura della propria salute orale e a vivere il momento della visita o dell’eventuale terapia, come un fatto del tutto naturale, lontano da eventuali paure e ansie. Creare infatti fin da bambini un rapporto sereno con il proprio dentista è fondamentale perché consente di agire sulla prevenzione anziché sulla cura.

Una visita precoce dal dentista e dall’igienista dentale è quindi tutt’altro che una perdita di tempo, infatti, i bambini con i denti da latte sani avranno maggiori possibilità di avere sani anche i denti permanenti!

 

Leggi di più sull’odontoiatria pediatrica in Studio Rossin

Linee guida nazionali per la promozione della salute orale e la prevenzione delle patologie orali in età evolutiva (0-14 anni di età): principali raccomandazioni per i genitori

Odontoiatria pediatrica e l’importanza di creare un rapporto sereno con i piccoli pazienti

Posso prendermi cura dei miei denti anche in gravidanza?

Ecco come ci occupiamo dei nostri piccoli pazienti

Cosa sono e a cosa servono i rilevatori di placca?

 

You must be logged in to post a comment.